FERTILIZZAZIONEINVITRO.IT

Home   |   Dove Siamo    |   Link   |   Contatti



CHI SIAMO

curriculum vitae_Leonardo Rinaldi  Equipe
  Dove siamo
  La Struttura
  Attività di ricerca scientifica
  Link
  News
  Contatti

 
INSEMINAZIONE E FECONDAZIONE IN VITRO: ASPETTI NORMATIVI

  Legge 40
  Sentenze corte costituzionale

 
TECNICHE E SERVIZI PMA

Fecondazione in Vitro e Trasferimento dell’embrione (FIVET)  FIVET
Iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo  ICSI
coltura estesa embrioni blastocisti  Coltura estesa embrioni
crioconservazione congelamento ovociti  Crioconservazione
  Altre tecniche PMA
  Social freezing
  Trattamento azoospermia
  Ovodonazione
  Diagnosi prenatale preimpianto

 

  Infertilità femminile
  Infertilità maschile
  Disfunzioni sessuali
  Aspetti psicologici infertilità di coppia



È una tecnica di PMA di II livello in cui i gameti (ovocita per la donna e spermatozoo per l’uomo) vengono fatti incontrare all’esterno del corpo della donna e dopo la fecondazione gli embrioni ottenuti vengono trasferiti nell’utero. La prima gravidanza ottenuta con questa tecnica risale al 1978 e da allora sono stati eseguiti milioni di interventi di questo tipo in tutto il mondo.

Indicazioni della FIVET
Questa tecnica è indicata in caso di:
  • fattore tubo-peritoneale: patologia tubarica acquisita o congenita (occlusione tubarica per precedente gravidanza extrauterina o flogosi pelvica o pregressi interventi chirurgici sulla pelvi)
  • endometriosi di III o IV grado
  • endometriosi se la chirurgia o le inseminazioni intrauterine non hanno dato risultati o sono state giudicate non appropriate
  • infertilità inspiegata se il trattamento precedente (es: cicli di inseminazione) non ha dato risultati o è stato giudicato non appropriato
  • fallimento dell’iter terapeutico di tecniche di I livello


  • Le tappe della FIVET
    a) Induzione e monitoraggio dell’ovulazione. Anche se la FIVET può in casi eccezionali essere eseguita in un ciclo spontaneo su singolo ovocita si preferisce, quando possibile, ottenere l’induzione della crescita follicolare multipla e la conseguente maturazione di più ovociti; le terapie farmacologiche sono comunemente a base di ormoni che possono essere facilmente autosomministrati per via sottocutanea. Nel caso di induzione multipla della crescita follicolare si controlla la risposta ovarica a tale terapia mediante monitoraggio ecografico e/o dosaggio degli ormoni prodotti.
    b) Prelievo degli ovociti. Al termine della stimolazione ovarica si esegue il prelievo degli ovociti (pick-up). Il prelievo degli ovociti è un intervento ambulatoriale che non necessita ricovero notturno, avviene per via transvaginale, sotto controllo ecografico, in anestesia locale e/o sedazione profonda.
    c) La fertilizzazione in vitro. Viene eseguita una preparazione del liquido seminale e vengono scelti gli ovociti da fecondare. Si procede quindi all’unione e coltura extracorporea dei gameti (oociti e spermatozoi) che vengono posti in un incubatore che riproduce le condizioni che si riscontrano nel corpo umano. Nei giorni successivi si verifica l’avvenuta fecondazione di ciascun oocita e la formazione degli embrioni documentata dalla divisione cellulare.
    d) Trasferimento in utero degli embrioni. Dopo 48 – 72 ore si procede al trasferimento in utero degli embrioni ottenuti. Il transfer dura pochi minuti, e consiste nell’utilizzo di uno speculum nella vagina per poi introdurre un catetere apposito per trasferire gli embrioni nella cavità uterina sotto guida ecografica.

    Risultati della FIVET
    I risultati della FIVET variano da centro a centro, a secondo dell’età della paziente e del numero di embrioni trasferiti in utero. I dati italiani relativi al 2010 riportano un tasso di gravidanza del 28,5% per trasferimento embrionario (dati Registro Nazionale Procreazione Medicalmente Assistita dell’Istituto Superiore di Sanità nella “ Relazione del ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali al parlamento sullo stato di attuazione della legge contenente norme in materia di procreazione medicalmente assistita - attività anno 2010 centri procreazione medicalmente assistita” del 2012)



     Sito a cura del dott. Leonardo Rinaldi
    Informazioni legali: intestatario del dominio Florin s.r.l. - P.le Asia 21 -00144 Roma - P.IVA 07927061007

    Sito web realizzato ed ottimizzato per i motori di ricerca da www.WebDigitale.it